Amazon S3 (Simple Storage Service, in italiano: Servizio di archiviazione semplice) è un servizio web di memorizzazione offerto da Amazon Web Services. Amazon lanciò S3 negli Stati Uniti nel marzo 2006 e in Europa a novembre 2007.

Amazon S3 a giugno 2012 ha memorizzato più di 10 miliardi di oggetti.

Usi

Il servizio di Archiviazione foto SmugMug lo usa dall'aprile 2006. I file system Apache Hadoop possono ospitare S3 con la conseguenza che dopo operazioni di MapReduce sui server EC2 la lettura dei dati e la scrittura dei risultati avviene su S3.

Dropbox, StoreGrid, SyncBlaze, Tahoe-LAFS-on-S3, Zmanda e Ubuntu One sono alcuni dei servizi di backup e sincronizzazione su internet che usano S3.

Minecraft ospita gli aggiornamenti dei videogiochi sui server S3. Tumblr, Formspring e Posterous images si trovano su S3.

Alfresco, il fornitore del gestionale open source di contenuti per aziende tiene i dati sul servizio di S3.

LogicalDOC, il sistema di gestione documentale prevede uno strumento di disaster recovery basato su S3.

Concorrenti

Note

  1. ^ Derrick Harris, Cloud.com Expands Service Provider Footprint, in Gigaom, 9 marzo 2011. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  2. ^ Object Storage Software,S3 Object Storage | Cloudian, Inc
  3. ^ Connectria Cloud Storage - Amazon S3® Compatible Cloud Storage Service, in Connectria, Connectria. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  4. ^ Connectria Hosting Launches Cloud Storage Solution, su connectria.com, Connectria Hosting. URL consultato il 19 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2012).
  5. ^ Rose Ross, Connectria selects Scality to launch a public cloud storage service, in RealWire, 22 febbraio 2011. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  6. ^ Cloud Storage Providers, in Twinstrata, Twinstrata. URL consultato il 19 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2013).
  7. ^ (EN) OpenIO | Next-Gen S3 Object Storage, su OpenIO. URL consultato il 20 dicembre 2018.
  8. ^ Riak CS | Basho Technologies
  9. ^ Ceph Object Gateway S3 API — Ceph Documentation, su ceph.com. URL consultato l'8 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 15 ottobre 2012).

Voci correlate