WorldCat
sito web
URL
Tipo di sitoCatalogo e comunità
LinguaMultilingua
Registrazionelibera
ProprietarioOnline Computer Library Center
Lancio1967

WorldCat è un catalogo bibliografico. Registra le collezioni di quasi 20 000 biblioteche che, in oltre 123 Paesi[1], partecipano alla cooperazione bibliotecaria dell'Online Computer Library Center (OCLC). WorldCat è costruito e mantenuto collettivamente dalle biblioteche partecipanti.

Storia

Il catalogo è stato creato da Fred Kilgour[2] a partire dal 1967 ed è diventato operativo a partire dal 1971. È il più ampio database bibliografico internazionale. OCLC fornisce WorldCat liberamente alle biblioteche, ma il catalogo è la base per altri servizi a pagamento, come la condivisione di risorse e la gestione completa della biblioteca.

Nel 2003 OCLC ha iniziato il programma pilota "Open WorldCat", rendendo disponibili record abbreviati, provenienti da una sezione di Worldcat, ai siti web partner e ai rivenditori di libri, in modo da incrementare le possibilità di accedere alle collezioni delle biblioteche partecipanti. Dal 2006 è possibile fare ricerche liberamente su WorldCat attraverso un motore di ricerca interno proposto dal suo sito web.

Nel 2007 WorldCat Identities ha iniziato a fornire informazioni sugli autori e sulle persone legate ai libri pubblicati (per esempio, coloro che hanno scritto prefazioni, postfazioni e contributi). A maggio del 2019, WorldCat conteneva oltre 450 milioni di record bibliografici in 484 lingue, che rappresentano oltre 2,8 miliardi di risorse di biblioteche fisiche e digitali, mentre il set di dati sulle persone comprendeva oltre 100 milioni di nomi.

Limitazioni

WorldCat opera seguendo un modello misto di aggiornamento in tempo reale e di elaborazione batch. Tutte le biblioteche che riversano i propri record su WorldCat effettuano gli aggiornamenti a scadenze predefinite con OCLC, mentre tutte le biblioteche (ca 25 000) che catalogano online arricchiscono il catalogo in tempo reale. WorldCat può mostrare dunque che un determinato documento è presente nel catalogo della biblioteca, ma non se questo è in prestito in quel momento, oppure è disponibile. Per ovviare a questo problema, esiste la possibilità per le biblioteche di aggiungere link diretti al proprio catalogo, in modo da permettere agli utenti di controllare lo status di circolazione del documento.

Note

  1. ^ WorldCat facts and statistics, Online Computer Library Center, 2011. URL consultato il 6 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2011).
  2. ^ Margalit Fox, Frederick G. Kilgour, Innovative Librarian, Dies at 92, in The New York Times, 2 agosto 2006. URL consultato il 22 dicembre 2009.
    «Frederick G. Kilgour, a distinguished librarian who nearly 40 years ago transformed a consortium of Ohio libraries into what is now the largest library cooperative in the world, making the catalogs of thousands of libraries around the globe instantly accessible to far-flung patrons, died on Monday in Chapel Hill, N.C. He was 92.».

Bibliografia

Altri progetti

Controllo di autoritàVIAF (EN176058852 · LCCN (ENno2006000525 · WorldCat Identities (ENno2006-000525
Portale Editoria Portale Internet